Faq e Fake News

Faq e Fake news: la gravidanza e il Coronavirus

Andiamo a vedere, nello specifico, quali sono le domande più comuni e di conseguenza le Faq e Fake news sulla gravidanza e il Coronavirus. Se non lo avete già fatto, date un’occhiata all’articolo su Gravidanza e Allattamento durante il Coronavirus

È vero che le donne in stato interessante sono più soggette a contrarre il Covid-19, Coronavirus?

FALSO

  • Dagli studi finora condotti non è emerso nessun riscontro su una maggiore predisposizione della donna incinta a contrarre il virus.

È vero che la mamma può trasmettere il virus al feto?

FALSO.

  • Dagli studi finora condotti non è emerso alcun riscontro di trasmissione verticale del virus da mamma a feto.

Può il virus Covid-19, Coronavirus indurre un aborto?

VERO

E FALSO.

  • Non sono stati ancora condotti studi scientifici in merito al Covid-19, Coronavirus. È emerso, però, che il contagio di alcune forme correlate di Coronavirus, quali SARS-CoV e MERS-CoV, hanno portato alcuni casi di aborto spontaneo. La febbre elevata, durante il primo trimestre di gravidanza può comportare, invece, problematiche al feto inerenti a difetti congeniti.

È vero che il parto deve necessariamente avvenire con taglio cesareo?

FALSO.

  • Non è stato diramato nessun avviso particolare e non esiste, ad oggi, una particolare raccomandazione specifica che consigli il parto con taglio cesareo.

È vero che le donne risultate positive al test Covid-19, Coronavirus non possono avere contatti con il neonato?

VERO

E FALSO.

  • Se la madre risulta essere asintomatica e non ha particolari problemi evidenti, è consigliabile tenere uniti i due.
    Se la madre, invece, dovesse presentare evidenti infezioni respiratorie sintomatiche, quali: febbre, tosse, mal di gola, ecc. è preferibile tenere mamma e neonato separati per un periodo transitorio.
    Ogni caso dev’essere attentamente valutato.

È vero che è consigliato l’allattamento al seno in caso di mamma asintomatica?

Vero.

  • Nel caso in cui la madre risulta essere asintomatica è consigliato, se lo desidera, l’allattamento al seno.

È vero che è consigliato l’allattamento mediante latte materno in caso di infezione sintomatica non grave?

Vero.

  • Se la madre dovesse presentare evidenti infezioni respiratorie sintomatiche, quali: febbre, tosse, mal di gola, ecc. è preferibile tenere mamma e neonato separati per un periodo transitorio e nutrire il bambino sempre con il latte materno, avvalendosi della spremitura manuale o meccanica.

È vero che è sconsigliato l’allattamento mediante latte materno nel caso di infezione sintomatica grave?

Vero.

  • In presenza di grave infezione materna l’allattamento con latte materno va evitato o sospeso.

È possibile trovare tutti gli approfondimenti sui temi qui trattati sul sito ufficiale
Del Ministero Della Salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.