Il Forum delle Mamme

25Febbraio2018 ♡ 42...
 

25Febbraio2018 ♡ 42+6  

  RSS

AcomeAmore
(@acomeamore)
Mamma Curiosa
Registrato: 11 mesi fa
Post: 51
02/11/2018 11:13 pm  

Fuori tempo massimo...e se non mi avessero fatto l'induzione, la mia Anna sarebbe ancora nella mia pancia calda. Ero di 42+5 quando, alle 16.30 del 24 febbraio 2018, mi mettono una fettuccia di propess. Dicono "può avviare il parto, come non fare niente, ma di certo sarà una cosa lenta, stai tranquilla"...lenta...dopo giusto mezz'ora cominciano i doloretti. Reduce dal corso preparto (che STRACONSIGLIO), avevo una voglia matta di abbracciare il mio fagottino tra le braccia. Così inizio a camminare avanti e indietro per i corridoi e a molleggiare sulle gambe come mi avevano insegnato. Passa qualche ora tra tracciati sempre più fastidiosi...quando alle 22:00 i dolori diventano micidiali. Dopo una litigata col medico che non voleva spiegarmi come mai i battiti della mia bambina arrivassero a 190, entro per l'ultimo tracciato. Mi siedo sulla poltrona della sala e non mi schiodo più. Un angelo...un angelo di nome Domenica mi fà compagnia. È l'ostetrica bellissima e dolcissima che mentre la imploro con sommessi "ti prego", mi accarezza la fronte sudata e dice "lo so, l'ho vissuto anche io, vorrei fare qualcosa, ma adesso tocca a te". Faccio entrare mia madre e le stringo fortissimo la mano. Mi concentro. Trovo un punto nel soffitto luminoso e quando arriva la contrazione, mi lascio andare, persa in quel punto...rilasso il corpo e spengo il cervello così da non sentire più dolore. Dico "Anna, amore mio, aiutami, tra poco ci incontriamo". Sento Domenica che mi dice "manca pochissimo, brava". Il tempo vola e vedo la sala riempirsi di tutta una equipe silenziosa. "Quando senti il bisogno di spingere, spingi"...spingo. Altrochè se spingo! All'istante! Con tutta la forza! Una, due, tre volte nella stessa contrazione. Qualche spinta ancora, poi fanno uscire mia madre e tagliano. Episiotomia inevitabile. Il tempo di andare a chiamare mio marito per farlo entrare e..."unguè"! La creatura più bella del mondo era sopra la mia pancia. Calda, soffice e vellutata. L'unico grido che mi sono concessa è stato per esclamare "quanto sei bella!!!". La sensazione più incredibile del mondo. La gioia che aspettavo da una vita. Il momento che rivivrei in loop all'infinito. Mi riconosce subito e smette di piangere. La prendono per lavarla. 2830g. Chiedo sorridendo "quanto è bassa?" Ridono tutti e mi risponde il pediatra "50cm e mezzo"...(io sono un tappo) "non ci credi? È mezzo metro".

Me la ridanno per qualche secondo e se la portano via mentre il ginecologo continua a ricucire il macello che avevo sotto. 

Resto sola con l'ostetrica del mio cuore, che compilando i moduli per l'anagrafe dice "ore 02.20, 25 febbraio, è nata lo stesso giorno di mio figlio... fà 5 anni oggi..." 

Dopo poco più di un'ora e mezza in osservazione mi hanno portato in camera ed è arrivata la mia polpetta. Dopo qualche minuto ad ammirarla in tutta la sua bellezza, era già al mio seno, attaccata alla sua mamma in un modo differente da prima, ma, se possibile, ancora più profondo...

Questa è la storia del mio meraviglioso parto. 

"Più scura la notte, più luminose le stelle, più profondo il dolore, più vicino è Dio." 

Fedor Dostoevskij

Questa discussione è stata modificata 11 mesi fa 2 times da AcomeAmore

Minimea84 hanno apprezzato
Quota
Minimea84
(@minimea84)
Utente Moderator
Registrato: 11 mesi fa
Post: 166
03/11/2018 12:09 am  

Mamma che emozione leggere il tuo racconto! È stato bellissimo, ho immaginato di essere lì con te ad ammirare la tua polpetta.  😍 

Moderatrice del Forum
😇


AcomeAmore hanno apprezzato
RispondiQuota
AcomeAmore
(@acomeamore)
Mamma Curiosa
Registrato: 11 mesi fa
Post: 51
03/11/2018 12:18 am  

Un dolore bellissimo!!! ❤️ Di che cose grandiose è capace la natura!  😘 


Minimea84 hanno apprezzato
RispondiQuota
Share:
Condividi su:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

  
Working

Please Login or Registrazione